Cannabis light legale e controllo di polizia

Nell’ ultimo periodo sono “spuntati” svariati articoli sul problema sollevato dagli agenti di polizia nel riconoscere la cannabis light legale con THC < 1% da quella con THC > 1% ed illegale. Non vogliamo entrare nel merito della discussione, ma ci preme dare un informazione corretta, visto che abbiamo letto molta disinformazione soprattutto in lingua italiana.

L’acquisto, il commercio e il consumo di cannabis con un contenuto di THC inferiore all’1% è assolutamente legale in Svizzera.
Il problema è che quando la polizia ferma qualcuno in possesso di cannabis, ad un analisi puramente visiva, non può distinguere se la cannabis in possesso ha un contenuto inferiore al 1% di THC, dunque qualora l’agente non creda alla parola della persona o alle prove da lui fornite, gli commina una sanzione alla quale bisogna opporsi. In questo modo scatta la procedura ordinaria: l’agente fa il verbale e sequestra la sostanza. Successivamente verrà verificato il contenuto di THC presso un laboratorio di analisi. Solo quando i risultati indicheranno che il tenore di THC è effettivamente inferiore all’1%, si potrà riottenere il prodotto senza nessun addebito e senza nessuna sanzione.

Come auspicato da diverse polizie cantonali, anche noi crediamo che sia opportuno, per evitare inutili costi alla collettività e perdite di tempo ai poliziotti ed alle persone controllate, che gli agenti vengano dotati di uno strumento rapido per il controllo del THC da utilizzare direttamente sul posto.

Fonte foto CdT

Lascia un commento

error: