Cannabis light e controlli, ancora confusione

Ecco un nuovo articolo, che “racconta” la disavventura di un 25enne del Locarnese al quale erano stati sequestrati 32g di cannabis light a settembre dell’anno scorso. Potete leggere la notizia cliccando qui

A noi interessa ancora una volta dare un informazione chiara e corretta su cosa fare quando si viene fermati dalla polizia e si è in possesso di cannabis light per non incappare, come nella storia del giovane di Locarno, in una pena pecuniaria non dovuta e alla quale causa disinformazione e confusione sarà difficile ora opporsi, dato che nel frattempo, la polizia ha distrutto la sostanza sequestrata in quanto il giovane, a quanto si legge dall’articolo, non aveva fatto opposizione durante il verbale ma si era limitato a giustificare agli agenti che quella era cannabis light.
Come già scritto in un precedente articolo, che potete rileggere qui, raccomandiamo dunque a chi, durante un controllo, venga fermato in possesso di cannabis light di fare opposizione facendola mettere a verbale, in modo che la polizia dovrà per forza far analizzare la sostanza e una volta risultata legale (THC < 1%) dovrà essere restituita senza nessuna sanzione, cosi come dice la legge!

Lascia un commento

error: